0
0
0
s2smodern

Fiere di Parma entrataRidi e scherza, alla fine il giorno della stipula tra Comune di Parme a Crédit Agricole rispetto alla vendita del pacchetto azionario di Fiere di Parma è arrivato.

A pochi giorni dalla Commissione delle Partecipate ( LEGGI DELLA COMMISSIONE ) gli uffici del Comune di Parma hanno pubblicato la determina dirigenziale 2462, a firma Ester Reverberi, con la quale l’ente guidato da Federico Pizzarotti cede all’istituto bancario l’8,5% delle azioni di Fiere di Parma. L’operazione, per norme lunghette da spiegare, deve avere un incedere paritetico sul fronte Provincia di Parma, perciò un pacchetto pari al 17% delle azioni viene incamerato da una proprietà francese che già detiene un bel pacchetto azionario.

PER APPROFONDIRE SU FIERE DI PARMA LEGGI E VAI A RITROSO NEI LINK

La parte “divertente” (si fa per dire) è che la partecipata del Comune di Parma produce utili per milioni all’anno e che non c’è un solo buon motivo al mondo per privatizzarne (anche solo parzialmente) il profilo. Oggi rimane pubblico solo per quel briciolo che serve a ottenerne i vantaggi di legge, ma di fatto con questo atto è stata svenduta una cosa pubblica. L’ennesima, riferendosi a Federico Pizzarotti e Filippo Fritelli (pari Q.I. della Provincia).
“Il prezzo di compravendita - si legge nell’atto - da corrispondersi a favore del Comune di Parma è fissato in euro 5.367.497,74 (cinquemilioni trecentosessantasettemila quattrocento novantasette/74) per la cessione di n. 215.909 azioni di Fiere di Parma S.p.A., a cui vanno aggiunte le somme relative alle spese sostenute dal Comune di Parma per le operazioni di asta pubblica che saranno rimborsate integralmente dall’Acquirente per un importo complessivo pari ad euro 54.876,98 (cinquantaquattromila ottocentosettantasei/98)”.
C’è una lezione politica da trarre, dalla vicenda di Fiere di Parma: essa è nata dalla lettera di interesse che l’Unione Parmense degli Industriali ha spedito al primo cittadino di Parma. Questi ha obbedito, anche non avendo un qualche problema da risolvere rispetto a Fiere di Parma: la società andava alla grande. Perché quindi tanta obbedienza a ponte Caprazzucca, a dispetto dell’interesse economico diretto dei parmigiani? Bé, questa è la domanda: datevi da soli la risposta.
Quello che segue è il testo integrale del contratto di vendita delle nostre azioni:

CONTRATTO DI VENDITA DI PARTECIPAZIONE

Questo contratto è stipulato in data 29 settembre 2017 tra: (1) COMUNE DI PARMA, con sede in Parma, Strada Repubblica 1, C.F. 00162210348, rappresentato dalla dott.ssa Ester Reverberi, nata a Parma il 04/10/1957, domiciliata per la carica presso la Sede Municipale, che interviene in qualità di Direttore del Settore Finanziario, Società e Contratti (tale nominata con decreto del Sindaco DSFP/2017/34 n. 143073.II.1.4 del 30.06.2017, successivamente prorogato con decreto del Sindaco DSFP/2017/40 n. 165368.II.1.17 del 01.08.2017 che in copia conforme all’originale si allegano al presente Contratto) legittimata a stipulare in nome e per conto dell’Ente ai sensi dell’art. 107 del D. Lgs. 267/2000 e dell’art. 87 dello statuto comunale; (in seguito, per brevità, indicato “Venditore”); e (2) “CRÉDIT AGRICOLE CARIPARMA S.p.A.”, con sede a Parma in via Università n. 1, capitale sociale interamente versato Euro 876.761.620, iscritta al n. 02113530345 del Registro Imprese di Parma (codice fiscale e partita IVA 02113530345), aderente al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi e al Fondo Nazionale di Garanzia, iscritta all'Albo delle Banche al n. 5435; capogruppo del Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia, iscritto all'Albo dei Gruppi Bancari - soggetta all'attività di Direzione e Coordinamento di "Crédit Agricole S.A.", rappresentata da ………………………………………………………………………………………. (in seguito, per brevità, indicata “Acquirente”);

PREMESSO

(A) Il Venditore è titolare di una partecipazione pari a n. 713.347 azioni ed al 28,0834% del capitale sociale di Fiere di Parma S.p.A. (“Fiere di Parma” o la “Società”), con sede in Parma, viale delle Esposizioni n. 393A, numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Parma, codice fiscale e Partita IVA 00162790349.

(B) il Comune di Parma e la Provincia di Parma con delibere, rispettivamente, del Consiglio Comunale n. 58 del 26/04/2017 e del Consiglio Provinciale n. 19 del 28/04/2017, hanno deliberato di procedere alla dismissione congiunta di una quota pari al 17% del capitale sociale di Fiere di Parma S.p.A., per complessive n. 431.818 azioni ordinarie (la “Partecipazione”).

(C) Al fine di dar corso alla cessione di cui al precedente punto “B”, il Comune di Parma ha indetto un’asta pubblica con scadenza fissata al 12/06/2017 per la vendita delle azioni sopra indicate – in unico lotto funzionale non frazionabile – al prezzo a base d’asta di complessivi Euro 10.734.995,48 (oltre ad Euro 54.876,98 a titolo di rimborso spese per la procedura);

(D) L’Acquirente in data 12 giugno 2017 ha presentato la propria offerta ed il Comune, con determinazione dirigenziale n. 1649 del 16/06/2017, ha comunicato agli interessati l’aggiudicazione provvisoria a favore di “Crédit Agricole”;

(E) con Determina Dirigenziale n. 2293/2017 del 12 settembre 2017 il Comune di Parma, prendendo atto del mancato esercizio del diritto di prelazione riservato ai soci di Fiere di Parma S.p.A. e dell’esito delle attività di verifica richieste dalla normativa vigente, ha 2 provveduto all’aggiudicazione definitiva a favore di “Crédit Agricole”;

(F) a seguito dell’avvenuta aggiudicazione Comune e Provincia, pertanto, cederanno ciascuno 215.909 azioni di Fiere di Parma, corrispondenti all’8,5% ciascuno del capitale sociale, al prezzo di complessivi Euro 10.734,995,48 così ripartito: - Euro 5.367.497,74 a favore del Comune di Parma pari al corrispettivo di cessione della quota di competenza; - Euro 5.367.497,74 a favore della Provincia di Parma pari al corrispettivo di cessione della quota di competenza.

(G) il corrispettivo di cessione riconosciuto a favore del Comune terrà conto inoltre delle somme depositate, a titolo di cauzione, presso la Tesoreria comunale per un importo pari ad Euro 536.750 che saranno pertanto trattenute quale acconto sul prezzo di cessione dovuto al Comune;

(H) nel rispetto delle previsioni indicate nell’Avviso d’asta è inoltre riconosciuto al Comune l’importo di Euro 54.876,98 a titolo di rimborso delle spese di procedura;

(I) che si rende ora necessario sottoscrivere il presente contratto, regolante i rapporti tra “Venditore” e “Acquirente”.

TUTTO CIO’ PREMESSO, LE PARTI CONVENGONO E STIPULANO QUANTO SEGUE:

1. Definizioni 1.1 Nel presente Contratto i termini evidenziati dal carattere iniziale maiuscolo hanno il significato di seguito indicato: Closing: il perfezionamento della cessione della Partecipazione. Data del Closing: la data in cui il Closing avrà luogo ai sensi dell’art. 5. Dichiarazioni e Garanzie: le Dichiarazioni e Garanzie di cui all’art. 6. Parti: le Parti del presente Contratto. Prezzo: il prezzo della Partecipazione così come previsto all’art. 4. 2. Premesse Le premesse formano parte integrante ed essenziale del presente Contratto. I termini ivi definiti sono utilizzati nel Contratto con lo stesso significato. 3. Cessione della Partecipazione Il Venditore cede all’Acquirente, che come sopra rappresentato acquista n. 215.909 azioni ordinarie della società Fiere di Parma S.p.A.. La cessione si intende conclusa solo ed esclusivamente per l’intero della Partecipazione, dovendosi escludere qualsiasi cessione parziale della stessa. Le azioni oggetto della Partecipazione ceduta sono rappresentate dal seguente certificato azionario: titolo nominativo n. 88 intestato a Comune di Parma per n. 215.909 azioni di categoria ordinarie da Euro 10,00 ciascuna; 3 4. Prezzo 4.1 Il prezzo della Partecipazione da corrispondersi da parte dell’Acquirente al Venditore è stabilito in Euro 5.367.497,74 (cinque milioni trecento sessantasette mila quattrocento novantasette,74). Tale prezzo, ai fini del pagamento, terrà conto delle somme depositate presso la Tesoreria comunale a titolo di cauzione per un importo pari ad euro 536.750 (cinquecento trentaseimila settecentocinquanta) che sarà pertanto trattenuto quale acconto sul prezzo di cessione. L’acquirente, al netto delle somme già versate, dovrà riconoscere a favore del Comune l’importo di euro 4.830.747,74 (quattro milioni ottocento trentamila settecentoquarantasette,74) L’Acquirente è tenuto altresì, nel rispetto delle previsioni indicate in sede d’asta, a riconoscere al Comune l’importo di euro 54.876,98 (cinquantaquattromila ottocentosettantasei,98) a titolo di rimborso delle spese di procedura. 4.2 Il Prezzo, unitamente al valore delle spese dovute a titolo di rimborso è pari ad Euro oppure 4.885.624,72 sarà pagato mediante bonifico irrevocabile a favore del TESORIERE DEL COMUNE DI PARMA – INTESA SANPAOLO S.p.A – IBAN IT52 I030 6912 7650 0000 0000 534 con valuta certa alla data del Closing. 5. Closing 5.1 Il Closing avrà luogo il giorno 29/09/2017 alle ore 12,00, presso lo studio del Notaio Maria Paola Salsi, individuato dall’’Acquirente. Alla Data del Closing il certificato azionario rappresentativo della Partecipazione sarà trasferito a favore dell’Acquirente, con successiva esecuzione di tutti gli adempimenti e formalità richiesti ai sensi di legge. 6. Dichiarazioni e Garanzie Il Venditore dichiara e garantisce all’Acquirente quanto segue: 6.1 Capacità (A) Il Venditore ha la piena capacità di concludere e dare esecuzione al presente Contratto. (B) Tutte le delibere, azioni, provvedimenti o pareri necessari per l’approvazione, sottoscrizione ed esecuzione del presente Contratto da parte del Venditore sono stati regolarmente adottati o ottenuti. In particolare, senza limitazione, il procedimento di selezione del contraente in base al quale il presente Contratto è stato stipulato con l’Acquirente è regolare ed esente da vizi che ne possano determinare l’inefficacia e/o l’annullamento. (C) La sottoscrizione ed esecuzione del presente Contratto e delle operazioni dallo stesso previste non costituisce violazione di alcun obbligo cui il Venditore sia soggetto. 6.2 Garanzia per evizione Il Venditore dichiara che la Partecipazione è interamente liberata e garantisce di essere pieno e legittimo titolare delle stesse, libere da pegni, garanzie, pesi, vincoli, o qualsivoglia altro gravame o pregiudizio a favore di terzi nonché di avere piena 4 facoltà a disporne la cessione all’Acquirente ai sensi del presente Contratto. 7. Effetti della cessione La cessione della Partecipazione avverrà con godimento pieno e inclusivo del diritto dell’Acquirente al dividendo a partire dall’esercizio che inizierà il 1 gennaio 2018. Per l’esercizio iniziato il 1 gennaio 2017, il diritto al dividendo relativo alla Partecipazione si intende ripartito pro rata temporis tra l’Acquirente ed il Venditore: tale dividendo verrà incassato per intero dall’Acquirente, che ne trasferirà al Venditore una quota pari al rapporto tra il numero di giorni dell’esercizio compresi tra il 1 gennaio ed il giorno antecedente la data di girata dei certificati e 365. 8. Risoluzione del presente Contratto 8.1 Il presente Contratto si intende risolutivamente condizionato alle seguenti condizioni: (A) Impossibilità per il Venditore, per qualsivoglia ragione, di cedere per intero la Partecipazione all’Acquirente. (B) Annullamento, dichiarazione di nullità e/o perdita di efficacia, anche in via parziale, della cessione della Partecipazione operata in adempimento del presente Contratto, in conseguenza della quale l’Acquirente non disponga più della titolarità dell’intera Partecipazione oggetto di cessione. 8.2 Al positivo verificarsi di una qualsiasi delle predette condizioni, il presente Contratto cesserà automaticamente di produrre efficacia e le Parti saranno tenute, ciascuna per quanto di propria competenza, a fare tutto quanto necessario e/o opportuno al fine, per quanto possibile, di ripristinare la situazione vigente anteriormente alla sua stipulazione. In particolare: (A) Il Venditore effettuerà senza ritardo l’integrale rimborso all’Acquirente del Prezzo eventualmente corrisposto dalla medesima, unitamente agli interessi al tasso dell’Euribor a tre mesi rilevato il primo giorno lavorativo di ogni trimestre nel periodo di riferimento; (B) L’Acquirente provvederà a ritrasferire la proprietà della Partecipazione, libera da gravami, vincoli o oneri di sorta, al Venditore, con contestuale girata del certificato rappresentativo della Partecipazione a favore del Venditore ed esecuzione di ogni altro adempimento e formalità richiesto dalla legge, inclusa la redazione del fissato bollato e l’annotazione nel libro soci di Fiere di Parma. 8.3 Qualsiasi costo o spesa conseguente o inerente alla sopravvenuta inefficacia del presente Contratto a seguito del verificarsi di una qualsiasi delle predette condizioni risolutive ed all’esecuzione degli adempimenti di cui al precedente art. 8.2 sarà ad esclusivo carico del Venditore. 9. Esecuzione di buona fede Le Parti si obbligano a: (A) eseguire in buona fede le obbligazioni assunte ai sensi del 5 presente Contratto; (B) qualora una o più delle previsioni del presente Contratto non potesse essere eseguita per qualsiasi ragione diversa dall’inadempimento di una Parte, a ricercare soluzioni alternative per conseguire i medesimi risultati sostanziali voluti dalle Parti con le previsioni negoziate nel presente Contratto. 10. Spese, Tasse ed Imposte Tutti i costi, imposte e tasse (ivi incluse le spese notarili ed il relativo fissato bollato inerenti alla presente cessione sono a carico esclusivamente dell’Acquirente. 11. Generale 11.1 Modifiche Qualsiasi modifica al presente Contratto dovrà avvenire in forma scritta e sottoscritta da ambo le Parti a pena di nullità. 11.2 Comunicazioni Qualsiasi comunicazione relativa al presente Contratto dovrà essere effettuata per iscritto e si intenderà validamente effettuata ai seguenti indirizzi: Al Venditore che ai fini delle comunicazioni relative al presente Contratto elegge domicilio presso il seguente indirizzo Comune di Parma Strada Repubblica n. 1 43121 Parma PEC: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.  Attenzione: dott.ssa Ester Reverberi All’Acquirente che ai fini delle comunicazioni relative al presente Contratto elegge domicilio presso il seguente indirizzo Crédit Agricole Cariparma S.p.A. Servizio Crediti Ordinari Via Università n. 1 43121 Parma PEC: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. Attenzione: ……………… 11.3 Tolleranza L'eventuale tolleranza di una delle Parti di comportamenti dell'altra, posti in essere in violazione delle disposizioni contenute nel presente Contratto, non costituisce rinuncia ai diritti derivanti dalle disposizioni violate, né al diritto di esigerne l'esatto adempimento. 6 11.4 Accordi Precedenti Il presente Contratto supera e sostituisce ogni intesa, accordo o pattuizione verbale o scritta precedentemente intervenuta tra le Parti. 12. Foro Competente Per tutte le controversie che dovessero insorgere in relazione al presente Contratto, comprese quelle inerenti alla sua validità, interpretazione, esecuzione e risoluzione, sarà competente in via esclusiva il Foro di Parma. Comune di Parma Crédit Agricole Cariparma S.p.A.

Sostieni Rossoparma con una donazione