0
0
0
s2smodern

Consiglio Comunale2017 Pizzarotti fascia tricolore segretariaAlé, che si riapra la corsa alla poltrona della corte di Pizzarotti.

E’ con la pubblicazione degli avvisi pubblici dei bandi di concorso che si prosegue l’assalto ai soldi dei contribuenti parmigiani dell’orda pizzarottiana. Il primo atto dirigenziale di Donatella Signifredi nella nuova gestione, il primo Consiglio comunale ( LEGGI ) era praticamente ancora da finire, è consistito nel bloccare i fondi per gli stipendi di assessori, vice sindaco, sindaco e presidente del Consiglio comunale ( LEGGI ), e i primi bandi pubblicati hanno riguardato l’entourage dell’ A Seventh of Mayor, e quindi l’assunzione del portavoce personale del sindaco, quella del capo di gabinetto e quella per il ruolo di direttore generale. I primi due entreranno in Comune come articoli 90, cioé con contratti a tempo determinato assimilabili a quelli di un dipendente comunale. In passato furono motivo di grande polemica per il peso rilevante ricoperto da queste assunzioni e dalle consulenze distribuite dal cosiddetto sistema partitocratico. Lo stesso Federico Pizzarotti promise ai cittadini che in caso di propria elezione al posto di Vincenzo Bernazzoli avrebbe chiuso con questa pessima prassi, molto in voga con quel cattivone di Pietro Vignali, preferendo valorizzare le risorse interne al Comune. Fu il primo tradimento della parola data perpetrato da un uomo che poi si distinse proprio per il numero di promesse non mantenute e quindi per il livello della propria onestà, che alla fine non andò più di moda.
Il bando riguardante il ruolo di portavoce prevede una presentazione delle domande che terminerà il 4 agosto 2017 e una decisione che verrà presa entro il 31 agosto, ma di fatto verosimilmente andrà a Marcello Frigeri. Il padre, d’altronde, svolge una importante opera di produzione di caos rispetto al concetto di “M5S” usando più o meno lecitamente la sigla “Parma Ducato 5 Stelle”, un meetup costituito da pochissime persone, essenzialmente vicine al non più grillino Pizzarotti. La madre di Marcello è invece una commentatrice seriale, immancabilmente inneggiante alle virtù dell’ A Seventh of Mayor e molto attenta a presidiare le bacheche dei cosiddetti "influencer". Diciamo che il contratto di Frigeri è utile a più livelli. E’ molto triste che di un bando pubblico si possa già intuire il vincitore, non trovate?
Il bando riguardante il ruolo di capo di gabinetto ha le medesime incombenze temporali, e quindi prevede candidature da presentarsi entro il 4 agosto e scelte che verranno compiute entro il 31 agosto. Anche in questo caso si può intuire una conferma di Francesco Cirillo, che tra le altre qualità professionali ha esibito anche quella di essere il cantante della band di Andrea Medioli ( LEGGI ).
PER APPROFONDIRE LEGGI
Il terzo avviso pubblico riguarda Marco Giorgi, che verrà anche lui riconfermato nel ruolo di direttore generale. Ma se vi va di tentare la sorte provate pure a mandare la vostra candidatura e vediamo chi verrà scelto. E questo a prescindere dalle vostre capacità.
Marco Giorgi si può considerare la pietra angolare della liaison che unisce l’ala Pd guidata da Bonaccini e i pizzarottiani ( LEGGI ), e difficilmente verrà sostituito anche solo per questo.
PER APPROFONDIRE LEGGI
Agli stipendi dei più numerosi assessori andranno aggiunti quelli degli “agenti” di vignaliana memoria, in via di assunzione, e quelli dell’esercito di comunicatori: non è difficile immaginare un inserimento nell’ufficio stampa di Gianluca Signaroldi, di Annalisa Andolina e di Fabio Manenti ( LEGGI ). Più magari un gazzettaro dalla faccia bonaria, tanto per assicurarsi sempre buone novelle nel cartaceo cittadino. Praticamente il sistema di Vignali, solo ingigantito.
Verremo smentiti? Mh, difficile. Potremmo “scazzare”, perché nessuno è perfetto, ma è difficile crederlo. Ma la domanda è: se alla fine ci avremmo beccato, quale nuovo significato occorrerà dare all'espressione "bando pubblico"? Rifletteteci.

PER APPROFONDIRE LEGGI

Sostieni Rossoparma con una donazione