0
0
0
s2smodern

ZFoto delibera Agcom comune di ParmaUna laconica scritta che minimizza una condanna, quella arrivata dall’ Agcom. Non erano quindi né livorosi attacchi personali, né mancanze di contenuti programmatici, le denunce di Roberto Ghiretti sull’argomento. Così come non erano “attacchi su commissione” i nostri articoli.

E’ semplicemente che le leggi elettorali sono state votate proprio per mettere i candidati meno ricchi di “giocarsela” con quelli potenti e famosi.
E non è che la legge sia troppo complicata da interpretare: “È fatto divieto a tutte le pubbliche amministrazioni di svolgere attività di propaganda di qualsiasi genere, ancorché inerente alla loro attività istituzionale, nei trenta giorni antecedenti l’inizio della campagna elettorale e per tutta la durata della stessa”., recita l’art.29 comma 6 L.81/1993 .
Le implementazioni arrivate con l’articolo 9 della Legge 28 nel 2000 ( quella ai più nota come “Legge della Par Condicio” ) sono anche più chiare e nette.
Perciò ecco che Federico Pizzarotti ha violato quella legge. Il Comune di Parma non pubblica la delibera dell’Agcom per trasparenza, ma come parte di una serie di obblighi che ha chi viene colto in fallo: non adeguarsi a certi diktat comporta tante volte responsabilità legali per il dirigente refrattario ( LEGGI DELL’INCENERITORE ). Chissà, a tal proposito, se Federico Pizzarotti avrà le “palle” di pubblicare sulla propria bacheca Facebook questa deliberazione, e mettere a conoscenza i propri seguaci della sua palese violazione.
Postilla: le deliberazioni che si stanno accavallando sull’argomento aprono ad un fronte giudiziario allargato che coinvolge numerosi enti pubblici e privati che si sono prestati al giochetto. Un buon avvocato ed il giudice giusto (e Gerardo Laguardia ne ha cresciuti più d’uno) potrebbero aprire un nuovo filone giudiziario, sull’argomento. La democrazia è una roba seria, le sue regole vanno rispettate da tutti.
PER APPROFONDIRE: LEGGI DI GOLA GOLA LEGGI DI EFFETTO PARMA AL GOLA GOLA LEGGI DEL CORECOM LEGGI DELLE LETTERE AI DIPENDENTI COMUNALI LEGGI DEI PIZZABOX 

“In ottemperanza alla delibera AGCom n. 234/17/CONS del 6 giugno 2017 si pubblica sulla home page del sito istituzionale del Comune di Parma il presente messaggio relativo alla non rispondenza a quanto previsto dall'art. 9 della Legge 22 febbraio 2000, n. 28 dell'attività di comunicazione istituzionale realizzata il 22 maggio 2017 circa la "Posa della prima pietra Parco di Vigatto"”.
QUESTO IL LINK DAL SITO DEL COMUNE DI PARMA

LEGGI INTERAMENTE LA DELIBERA DI AGCOM

Sostieni Rossoparma con una donazione