0
0
0
s2smodern

ZFoto schermata pizza dallolioLa vita è veramente sorprendente: uno paga migliaia e migliaia di euro per avere uno staff di comunicazione e per tutta risposta si ritrova la bacheca invasa di autogol di portata pattonale.
Chissà, in effetti, se l’autore del post con cui Federico Pizzarotti risponde al “gemello diverso” Nicola Dall’Olio si sarà reso conto da solo che scrivere “...nonostante Dall'Olio, futuro membro della giunta Vignali-bis non la mandi giù” implica il dichiarare di avere ben chiaro come andrà a finire la faccenda, o se glielo avranno fatto notare chiamandolo in ufficio per un bel “cicchetto”.
Con tutto che con un post del genere, che si unisce ai commenti di similare natura degli eternamente umiliati supporter di Pagliari, si accredita Roberto Ghiretti di una potenza inaudita, incoronandolo come riferimento elettorale per ogni moderato che desideri contare qualcosa (il che va, ad essere onesti, ben oltre i meriti del parmaunitario).

ZFoto Pizzarotti Piastri 2012 CryAntoninoFa così ridere da non sembrare neanche vero.
Nella realtà, è bene dirlo, è un po’ tutta la comunicazione di Pizzarotti a non decollare, impaltanata in uno schema di chiara ispirazione bernazzoliana: risposte nervose, tempo dei dibattiti passato a rispondere alle accuse di almeno 6 o 7 candidati (su 9 avversari), sul viso l’espressione di uno che pensa l’applauso gli sia dovuto. E per l’appunto uscite via Facebook decisamente infelici.
Che dire poi del Pizzabox? Il candidato del 2012 girava da una via all’altra portando il tavolino assieme alla moglie Cinzia, suscitando una simpatia immediata e irresistibile in chiunque. Il sindaco del 2017 fa portare da un inquinante mezzo pesante ( alla faccia dell’ecologia ) il Pizzabox da un luogo all’altro della città, e la stessa struttura è talmente invasiva e incombente da suscitare una spontanea irritazione nei passanti.
ZFoto effetto parma boxUna prova? Fermate qualcuno in piazzale Picelli, ovviamente che non sia dei cortigiani “effettivi” e chiedetegli: ascoltate con attenzione ciò che vi dirà.
Se il sindaco uscente non darà una bella sterzata, rispetto a questo andazzo, ci resterà dentro alla grande ed il ballottaggio sarà Scarpa-Cavandoli. A quel punto non resterà che vedere se saranno più i nasi otturati o i maroni girati.

PER APPROFONDIRE LEGGI LEGGI LEGGI LEGGI LEGGI LEGGI

Sostieni Rossoparma con una donazione