0
0
0
s2smodern

ZFoto Aierre medioli evidenziatoLa costruzione di un articolo qualche volta ti prende per mano e ti conduce altrove, in posti in cui proprio non potevi immaginare di finire.

E’ certamente il caso di questo, iniziato con l’intenzione di analizzare Workout Pasubio e la congruità dell’agire di Alessandro Tassi Carboni e terminato in via Cavagnari 10, in uno stabile che contiene il ponte Nord, l’auditorium Paganini, il Duc, ex membri delle istituzioni pubbliche e il presidente della Commissione Urbanistica, nonché “pizzarottiano di ferro”, Andrea Medioli.
Sì, se state pensando “aspetta, fammi sedere che leggo per bene”, potrebbe essere il caso.
DELIBERATAMENTE CARNEADE: di Alessandro Tassi Carboni e di tutto quel “giro” racconteremo in un prossimo futuro, visto che il quadro è ai nostri occhi piuttosto definito e merita una trattazione ad hoc.
Il Workout Pasubio, aprendo una rapida parentesi per chi delle faccende parmigiane ha minore dimestichezza, è uno spazio sito nella zona di via Palermo che il Comune di Parma ha affidato ad un’associazione guidata da Tassi Carboni, che è anche il presidente dell’Ordine degli Architetti che assieme al Comune stesso organizza lo spazio. Un quadro reso ancora più complicato da altri fattori, che spiegheremo con calma.
Mentre studiavamo una determina in particolare ( QUESTA ), inerente i lavori di ristrutturazione del Wopa (90 e rotti mila euro, circa) ci siamo imbattuti in un po’ di ditte appaltatrici, una dei quali ha suscitato la nostra curiosità.
Videata Medioli Tassi carboni INFRASTRUTTURE PONTE NORD FOTOAvete mai quei momenti “Carneade, chi era costui?” in cui vi arrovellate per ore cercando di ricordare un nome, e poi vi rifugiate sconfitti in un “ciao mitico, che piacere rivederti!”? Ecco, con la AIerre engineering s.r.l. è stata una cosa del genere. Una sigla che abbiamo associato, in redazione, immediatamente a imprese di costruzione e a svariati lavori pubblici dei tempi che furono e di quelli attuali, ma senza mai andare giornalisticamente oltre un “buongiorno buonasera”, per così dire. La AIerre c’era, e tanto bastava.
IL LOREM IPSUM DEL PONTE NORD: Fortunatamente siamo nell’epoca di Google: una ricerca accurata e via, la lacuna viene colmata . Ma a questo punto la prima sorpresa: un’azienda che crea le infrastrutture di maggiore rilevanza sul nostro territorio, le foto a scorrimento sono inequivocabili, esibisce contenuti da “lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit...”. GUARDA IL SITO TU STESSO
“Cos’è questa storia?” ci siamo ovviamente chiesti. La mancanza di contenuti della pagina “La Nostra Squadra” è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso, sul fronte della curiosità. Una foto con un mucchio di gente ha però attratto la nostra attenzione, e in effetti ne abbiamo trovati un bel po’, di Carneadi. Nella foto “Il nostro Staff”, a guardare con attenzione, si distinguono “volti noti” dell’era Vignali e dell’era Pizzarotti: tra essi (li tratteremo a parte), in un angolino a destra, il Consigliere comunale Andrea Medioli. O meglio: il presidente della Commissione Urbanistica, Andrea Medioli.


Videata Medioli Tassi carboni ILa Commissione che coordina è la sede in cui vengono confezionate le decisioni che poi vengono votate in aula, durante i Consigli comunali. Tipo, in soldoni, dove viene deciso il 90% del “cosa edificare” e il luogo in cui farlo. E’ Andrea Medioli che ha licenziato la delibera del PSC, tanto per dire.
SONO TUTTI CACHE TUOI: Il “lorem ipsum” è un testo ( LEGGI ) che il più delle volte viene utilizzato dai creatori di siti internet per inserire contenuti di testo e formarsi un’idea di come stia venendo il lavoro. Nel caso della AIerre, a dire il vero, pare più la coseguenza di un urlo. Qualcosa del tipo: “ma cosa fai, testa di minchia? Andiamo tutti in galera!”.
Ma, nell’ipotesi questa ricostruzione si riveli verosimile (e pare esserlo), l’escamotage per cancellare le tracce ha funzionato in modo molto parziale: se la lettrice o il lettore decidesse di scrivere le parole chiave con Google “Aierre team Parma” incapperebbe nel sito dell’azienda ( GUARDALO ), nella versione essenzialmente svuotata. Ma se volesse schiacciare il “Traduci questa pagina” , posto appena a destra del link, gli si aprirebbe tutto un’altro mondo, dai contenuti ben diversi.

Perché schiacciare il “traduci” per una pagina in italiano? Perché questi va a richiamare la cache, che Google mantiene anche se svuoti successivamente il sito ( GUARDA ). Essenzialmente, detto in soldoni, è il sito per come gli hai detto di ricordarselo, e Google lo conserverà fino alla tua richiesta di eliminarlo. Cosa che non è stata evidentemente fatta dal suo responsabile della sua creazione.

VIA CAVAGNARI 10 PERALTRO E' A FIANCO AL DISBOSCAMENTO TARGATO CARIPARMA

 

Videata Medioli Tassi carboni GHIAIAMO MAMA CHE LAVORI: nella parte affidata al “traslate” di Google tutta la Parma delle strutture faraoniche, quelle da millemila milioni di euro, come la copertura della Ghiaia ( LEGGI DELLA PICCOLA ), il ponte De Gasperi (intitolazione del ponte strallato che costeggia la zona del Campus), il ponte sul Taro a Fornovo, il già citato Ponte Nord ( che curiosamente la fotografia del sito sottotitola "Nuovo Centro Commerciale", chissà come mai LEGGI LEGGI ), l’auditorium Paganini ( LEGGI ), la Bormioli di Fidenza, il Comune di Langhirano, il Duc di Parma e… Andrea Medioli.

Le aziende partner? Impregilo Spa, Pizzarotti Spa, Unieco Spa, tanto per citarne alcune.
Nella versione “traslate” compiaono in forma esaustiva tutte le voci che non si aprono nella versione “Lorem ipsum”: vi si trovano non solo le foto, ma anche le descrizioni e quant’altro.

Molte di queste foto, basta guardarne in “proprietà” i metadati, sono state lavorate attorno ad aprile del 2016. E per molte intendiamo quasi tutte, comprese quelle dei lavori dal nome più altisonante: a fare eccezione è proprio quella de “Il nostro team”, lavorata il 1 agosto 2013, alle 9 e 53, e quindi scattata certamente prima di quella data. Queste osservazioni mandano a farsi benedire l’ipotesi di un sito fatto in tempi lontani e poi “spento”, dando vigore a quella che vuole il sito “mal celato” per non renderne verificabili i contenuti.

 

Videata Medioli Tassi carboni PAGANINIE’ ILLEGALE, CARO MEDIOLI: l’articolo che stiamo scrivendo non solleva solo un problema di ordine etico, che applicato a qualcuno che è salito al potere urlando “l’onestà andrà di moda” fa già piuttosto specie. Quì si sta parlando di legalità e di configurazione di reati, visto che un sito internet è un documento legale a tutti gli effetti, e se per ipotesi al suo interno comparisse una scritta o un disegno offensivo, il responsabile di quel contenuto sarebbe passibile di denuncia.
E’, non occorrerebbe nemmeno sottolinearlo, proibito dalla legge italiana che un Consigliere comunale e/o un presidente di Commissione urbanistica affronti questioni che si riflettono per le aziende con cui intrattiene rapporti economici. Nel caso della determina riguardante la ristrutturazione di una parte del Workout Pasubio la AIerre srl è una ditta fornitrice di servizio rispetto ad una struttura che vede il Comune di Parma come co-organizzatore, per esempio. Ed è complicato immaginare che tutto ciò sia legittimo, se non addirittura legale.

NON LEGGETE I GIORNALI, VAI DI OPEN DATA: “Non leggete i giornali, informatevi direttamente dal sito del Comune”, tuonava un primo cittadino, invitando i propri amministrati a trarre informazioni direttamente dal sito del Comune di Parma.
Va bene, andiamocelo a vedere, il profilo di Andrea Medioli ( LEGGI LA PAGINA A LUI DEDICATA ): nel suo scarno curriculum la AIerre Engineering c’è, ma per il biennio 2010-2011.

Ruolo? Collaboratore.

 

Videata Medioli Tassi STUDIO 77Nel 2012 viene raccontata la costituzione dello Studio 77 design, uno studio per l’appunto che lo vede socio a metà con una collega ( GUARDANE IL SITO ).
Ma la foto del sito è del 2013, e questo apre a tutta una serie di domande, che non trovano in effetti risposta proprio dalla dichiarazione dei redditi pubblicata sul sito del Comune, ferma a quelli percepiti nello stesso anno ( 23.146 euro di imponibile, recita il modello ). E poi? Di cosa ha vissuto questo “cittadino prestato alla politica”?
Cioé a dire:
- Ha proseguito il proprio rapporto di collaborazione con la AIerre, anche solo in forma saltuaria, magari come una sorta di “sub-sub appaltatore”, come il sito dell’azienda sostiene?
- Perché compare in una foto con quella datazione e ancora oggi annoverato nella sezione "Il Nostro Staff"?
- Quante decisioni riguardanti la AIerre sono passate dalla sua scrivania in questi anni di presidenza della Commissione Urbanistica?
- Quante decisioni riguardanti altri partner commerciali dello Sudio 77 sono passate dalla sua scrivania in questi anni di presidenza della Commissione Urbanistica?
- A quanti e a quali “mostruosità vignaliane” (come sono state più volte descritte dai grillini e non solo quelle opere) ha partecipato negli anni precedenti all’ascesa al potere del gruppo di cui fa parte e di collaborazione con AIerre ?

- Sulla base del proprio percorso professionale quantomeno pregresso, ritiene di avere ancora lo spessore morale sufficiente per esprimere giudizi su quanto accaduto prima dell'elezione di Federico Pizzarotti?

Commissione Urbanistica luglio 2016IN THE MEMORY OF MATTEO CASELLI (SI FA PER DIRE): queste domande, come scrivevamo in precedenza, sono in parte di ambito etico ed in parte di ambito legale. Ovviamente ci sono nella Repubblica italiana organismi dedicati all’approfondimento di questi temi, uno di essi è la Magistratura: ad essa ci rivolgeremo non ritenessimo esaustive le risposte del Consigliere o della ditta stessa.
Qualche tempo fa, in Consiglio comunale, doveva entrare un giovane-vecchio chiamato Matteo Caselli: un esponente del Pd aveva rassegnato le dimissioni e si andava ad affrontare ciò che tecnicamente viene chiamata “surroga”. Caselli, che ha posizioni politiche sconcertanti ma a parte questo per il resto è un tizio a posto (per essere uno del Pd particolarmente), declinò: col padre ha una ditta di fotocopiatrici che fornisce al Comune di Parma prodotti per, andiamo a memoria, circa 10 mila euro all'anno. Una cifra ridicola, se consideriamo i “maneggi” visti in passato (e nel presente?!?) tra quelle dannate/benedette mura.
Ora invece abbiamo un Consigliere di Effetto Parma e presidente di Commissione Urbanistica che compare nello Staff di un’azienda protagonista delle opere più controverse del recente passato e di ristrutturazioni del presente (WoPa) come se ciò fosse normale: forse le domande che avete letto sopra sono tutt’altro che retoriche o speculative.
Postilla: in questo giornale non ci teniamo minimamente ad essere simpatici. In questo giornale noi informiamo la gente di ciò che combinano i tizi che rivestono ruoli come quelli di Andrea Medioli. Se cercate i simpatici provate con Zelig o all'Ordine dei Giornalisti.

PICCOLA GALLERIA FOTOGRAFICA

LEGGI DELLA GESTIONE DEI SOLDI PUBBLICI DI PIZZAROTTI

Sostieni Rossoparma con una donazione

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner