0
0
0
s2smodern

ZFoto foto pabloMaggiore ascolto e partecipazione, è la principale esigenza dei residenti del Pablo rispetto ai consigli di quartiere del futuro. Questo in estrema sintesi l'esito del quarto incontro del ciclo “Ripartiamo dai quartieri”, promosso dai gruppi consiliari di Partito Democratico e Parma Unita giovedì sera alla sala civica di via Marchesi 35.
Roberto Ghiretti e Nicola Dall'Olio hanno dialogato per un paio d'ore con una cinquantina di cittadini intervenuti per ascoltare e sottoporre le proprie idee rispetto alla definizione di un nuovo modello di partecipazione che possa superare i limiti evidenziati da quello messo in atto dall'attuale amministrazione comunale. Limiti per altro confermati dai rappresentanti del Ccv Pablo presenti all'incontro: scarso coinvolgimento nelle decisioni che riguardano il quartiere, eccessiva burocrazia, nessuna capacità di risposta rispetto ai problemi segnalati. E sì che le questioni sulle quali accendere i riflettori non mancano e non sono mancate. A partire dal tema della sicurezza, molto sentito dai residenti, per passare alla pulizia delle strade, allo sfalcio del verde pubblico e per finire con la scarsità di luoghi pubblici e di aggregazione presenti all'interno del quartiere.
In questo senso vi è stato un generale apprezzamento espresso dai presenti verso l'iniziativa comunale di riaprire la Biblioteca di Alice costruendo un nuovo edificio all'interno dell'area verde fra via Bocchi e via Damiani. I due consiglieri di minoranza hanno dunque recepito questa valutazione rilanciando l'idea di utilizzare questa nuova struttura anche per ospitare laboratori e attività di didattica.
Alla fine della serata la sintesi: il Pablo ha bisogno di dare priorità ai temi della socialità e delle sicurezza, privilegiando l'individuazione di luoghi specifici, promuovendo la condivisione e la gestione di servizi decentrati sul territorio a cominciare da quei vigili di quartiere che troppo poco spesso si vedono e che i due consiglieri comunali vorrebbero posizionare in una “casa di quartiere” all'interno della quale ospitare anche uffici e servizi.

Per informazioni
Facebook: www.facebook.com/openparma 

Sostieni Rossoparma con una donazione

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner